Crea sito

Percorso


Biografia

VideoGallery

Ondulati di colore ed Inglesi 

 
Questi soggetti sono dei pappagallini originari dell'Australia, appartengono alla famiglia dei Psittacidi (in latino Melopsittacus undulatus). Sono stati scoperti nel 1789.
Sono animaletti molto simpatici e socievoli, non cantano bensì "cicaleggiano" e in base al tono di questo si riescono a capire i loro sentimenti. Inoltre si adattano bene alle temperature nordiche, anche se d'inverno si consiglia durante la notte di coprire la gabbia con un telo mentre d'estate mettergli a disposizione il bagnetto, poichè loro adorano giocare nell'acqua soprattutto quando le temperature si alzano. (consultare sezione "nozioni d'allevamento)
Vengono chiamati "ondulati" a causa delle caratteristiche ondulazioni nere che sono presenti dalla nuca fino alle ali.
Sono di taglia dai 15 ai 20 cm, ma possono arrivare anche a 24 cm che generalmente sono le razze Inglesi...che si differenziano dagli ondulati comuni a livello del piumaggio e forma più impettita.
In natura esiste solo la mutazione "Ancestrale", sarebbe il soggetto verde comune; le altre mutazioni sono subentrate in seguito al loro allevamento in cattività. (consultare sezione "genetica")
Il becco è adunco, l'occhio è nero con iride bianca. Sopra al becco, in corrispondenza delle narici c'è la cera che generalmente è marrone e/o bianca nelle femmine e blu intenso nei maschi (fanno eccezione mutazioni particolari come gli ino, pezzati e ala merlettata). (consultare sezione "come riconoscere il sesso")
Sono uccellini molto allevati, dopo i canarini...sono facili da allevare sia in colonia che in classiche gabbie 60x60x40, si riproducono in nidi a cassetta, preferibilmente in legno e spaziosi... (consultare sezione "riproduzione")

Possono vivere fino ai 12 anni, ma ci sono anche casi in cui i soggetti sono arrivati a 17 anni, ovviamente dipende dalla costituzione del soggetto.


(articolo scritto interamente da me) 


Hilliger Media Shop
Template "alittlewitchfree" designed by Hilliger Media (Copyright © 2011)